Comprensorio sciistico climatico

Zona sciistica climatica alpina: Misure pilota per il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili a Carezza
Carezza Ski sotto il Rosengarten nelle Dolomiti, patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO, con i suoi 41 chilometri di piste e 15 impianti di risalita è una delle zone sciistiche più soleggiate dell’Alto Adige. La zona sciistica si impegna per la mobilità dolce e le offerte ecocompatibili.
Con l’iniziativa congiunta “Zone sciistiche climatiche alpine” le due località vogliono porre accenti sulla gestione energeticamente efficiente e ecologicamente sostenibile delle zone sciistiche e sviluppare misure pilota per il risparmio energetico e la produzione innovativa di energia da fonti rinnovabili.
Il partenariato transfrontaliero consente di sfruttare sinergie e di coordinare e testare insieme studi e investimenti nel settore delle innovative fonti energetiche rinnovabili.
Le zone sciistiche di Arosa e Carezza da alcuni anni si dedicano alla gestione ecocompatibile delle zone sciistiche e alle offerte sostenibili, e con il presente progetto intendono affrontare insieme il tema dell’efficienza energetica.
Arosa è da oltre 100 anni un noto luogo di cura climatico alpino nei Grigioni. In media, il sole splende da 8 a 12 ore al giorno. Nell’ambito dell’iniziativa “Efficienza energetica Arosa” 25 imprese si sottopongono a un controllo e si impegnano a realizzare le misure proposte per ottenere il marchio di “impresa rispettosa del clima”. Arosa Bergbahnen AG ha modificato il motore di due seggiovie in un convertitore di frequenza per una maggiore efficienza energetica. In collaborazione con l’ente locale per l’energia elettrica Arosa Energie, Arosa Bergbahnen AG ha lanciato un progetto per l’ottimizzazione del diagramma di carico. L’obiettivo è il consolidamento, ovvero una migliore distribuzione del fabbisogno energetico di picco, che in ultima analisi fa anche risparmiare costi. Tutti gli autobus locali di Arosa sono dotati di filtri antiparticolati e funzionano con l’ecologico diesel 10ppm.
Con una media di 8 ore di sole al giorno in invernoCarezza Skinel patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO è la zona sciistica più soleggiata dell’Alto Adige. Costruire in armonia con la natura è importante: il nuovo bacino di raccolta dell’acqua è il più ecocompatibile nel suo genere. Il progetto interessa un avvallamento naturale con fondo duro e in parte roccioso, che dal punto di vista idrogeologico è ideale per accogliere un bacino di raccolta.
Carezza Ski si impegna per la mobilità dolce e le offerte turistiche ecocompatibili e sostenibili.
Insieme, le due zone sciistiche desiderano sviluppare misure pilota per il risparmio energetico e sottoporsi a un controllo approfondito. Data l’alta quantità di ore di sole in entrambe le zone, la produzione di energia da fonti rinnovabili – prevalentemente il sole e il fotovoltaico – è ovvia.
OBIETTIVI PREVISTI
L’obiettivo primario del progetto Interreg Italia-Svizzera è l’aumento dell’efficienza energetica di Arosa (CH) e Carezza (I) con iniziative e misure congiunte nel campo del risparmio energetico e l’uso delle innovative fonti energetiche rinnovabili fino alla zona sciistica climatica alpina.
Nell’utilizzo degli impianti di risalita, nella preparazione delle piste e nell’innevazione artificiale si intende adottare misure energeticamente più efficienti e diminuire le emissioni di CO2. Grazie all’ulteriore ottimizzazione della gestione delle risorse ambientali – per esempio dell’acqua per la neve artificiale – si intende proteggerle e impiegarle in maniera ecologicamente sostenibile.
Per esempio, impianti sciistici adeguatamente progettati e ottimizzati fanno dimezzare il consumo energetico. Per questo è importante utilizzare il giusto impianto di innevazione nel punto giusto della pista giusta.
Arosa (CH) e Carezza (I) devono diventare zone pilota per i sistemi in vista dell’uso sostenibile e della combinazione di tecnologie ecocompatibili nei comprensori sciistici. L’obiettivo del progetto è elaborare indicatori significativi per il bilancio energetico e individuare i possibili risparmi nei comprensori sciistici grazie a varie misure e azioni. I potenziali disponibili in termini di risparmio energetico saranno descritti in un manuale sulle best practice per tutti i gestori di zone sciistiche.
Con l’introduzione di misure pilota per la produzione di energia da fonti rinnovabili si intende rendere più rispettose del clima le zone sciistiche. Data la grande quantità di ore di sole in entrambe le zone, il progetto persegue l’obiettivo di attivare l’uso dell’energia solare e del fotovoltaico. Nelle zone sciistiche si intende inoltre introdurre vettori energetici rinnovabili come i tappeti energetici o i dissuasori producenti energia.
Un altro obiettivo è la sensibilizzazione della popolazione residente e dei turisti per il tema del risparmio energetico. Le azioni delle imprese saranno presentate al pubblico in vari modi, per esempio con pannelli a energia solare. Le due zone sciistiche diventano così promotori e fanno fede alla loro responsabilità ecologica.

Mappa piste

Mappa piste

Qui trovate la mappa dell' area sciistica di Carezza.
Dolomiti Superski

Dolomiti Superski

1200 piste panoramiche, 12 regioni sciistiche, il sole italiano e vari peccati di gola...

Chalet Zeller

PrendeteVi una pausa ...e godeteVi le montagne, il sole e l'acqua fresca delle Dolomiti....

App. Petereit

La nostra casa, situata in una posizione molto bella e tranquilla a Carezza, dispone di vari apparta...

Romantik Hotel Post Cavallino Bianco

Atmosfera alpina e benessere totale. In estate e in inverno al Romantik Hotel Post si respira un’a...

Hotel Central

Al centro di questo mondo incantato di Nova Levante-Carezza si trova l’Hotel Central; "un’o...

Berghotel Moseralm

Hotel di montagna a Nova LevanteL'hotel Moseralm nelle Dolomiti altoatesine e direttamente su...